newsletter


Pubblicato il: 01/03/2013

MotoGp 2013, test di Sepang: Pedrosa e Lorenzo volano, Rossi in scia

Nella seconda sessione di test di MotoGp 2013 in Malesia sono Pedrosa e Lorenzo a impressionare come tempi e continuità sul giro. Valentino Rossi quarto sul bagnato e quinto sull'asciutto. Sorpresa Marquez, che è sempre con i migliori

Si è conclusa la seconda sessione di test invernali della MotoGp 2013 a Sepang in Malesia. E anche in queste seconde prove stagionali è arrivata la conferma che a giocarsi il Mondiali saranno i “terribili” quattro: Pedrosa, Lorenzo, Marquez e il nostro Valentino Rossi. I tre spagnoli e l’italiano hanno girato sia in condizioni di asciutto, che con la pioggia. Valentino è peggiorato leggermente come tempi rispetto alla prima sessione di test, ma ha comunque dimostrato di avere un passo regolare. Pedrosa e Lorenzo hanno invece mostrato la solita sicurezza, dominando di fatto a livello di continuità e tempo sul giro. Marquez è la vera sorpresa di questo inizio di stagione: nessuno metteva in dubbio il suo talento, ma aspettarselo sin da subito, all’esordio in MotoGp, a girare con il passo dei migliori non era pronosticabile. In ripresa le Ducati, con Dovizioso ottavo e fiducioso.

LOTTA PEDROSA-LORENZO
Il campione del mondo in carica ha fatto segnare il miglior tempo in condizioni di pista asciutta, Daniel Pedrosa, invece, è rimasto davanti a tutti sul bagnato, con la pioggia che ha caratterizzato l’ultimo giorno di test. Lorenzo ha anche completato una discreta simulazione di GP, cosa che non ha fatto nessuno dei suoi rivali. Con la pista asciutta i primi cinque sono stati nell’ordine Lorenzo, Pedrosa, Marquez, Crutchlow e Rossi (staccato di otto decimi). Con il bagnato è stato Pedrosa a registrare il miglior tempo, con Marquez secondo, Lorenzo terzo e Valentino Rossi, che è rimasto in pista fino all’ultimo secondo, agguantando sul finale la quarta piazza, a mezzo secondo tondo dal leader.

ROSSI: PICCOLO PASSO INDIETRO
Valentino, nel complesso, ha mostrato di poter competere con i primi anche in questa seconda sessione di test malese, ma, rispetto alla prima sessione, ha avuto qualche insicurezza in più, sia come tempistiche, che come progressione nel lungo termine. La conferma è comunque che Rossi è lì e sarà protagonista per tutta la stagione, pronto a giocarsi il podio con i tre spagnoli. Se il nove volte campione del mondo troverà continuità e migliorerà il feeling con la sua Yamaha, potrà davvero insidiare Lorenzo, Pedrosa e Marquez per la vittoria del Mondiale.

LE PAROLE DI VALE: “NON MI PREOCCUPO”
"Questa sessione è andata un po' peggio dell'altra – ha dichiarato Rossi una volta terminati i test – Abbiamo cercato di trovare una soluzione per migliorare la moto e avvicinarci ai primi e invece siamo andati indietro. Non c'è da preoccuparsi, però, perché le gare sono un'altra cosa. Ci manca un po' di trazione, che pregiudica il nostro punto di forza, il bilanciamento della moto, ma sono tornato a divertirmi e il bilancio complessivo è buono". Anche Rossi è stato poi impressionato da Marc Marquez "Ho fatto alcuni giri alle sue spalle e mi sono divertito a lottare con lui e vederlo guidare" e soprattutto da Lorenzo: "È andato fortissimo, sarà durissimo stare con lui in gara...".

DUCATI IN RIPRESA
Segnali di miglioramento in casa Ducati, con Dovizioso  8° sia sull’asciutto (dove ha preso 1 secondo e mezzo di distacco), che sul bagnato, dove ha ridotto il gap a +1.088 da Pedrosa. Probabilmente uno dei migliori risultati del recente passato della Desmosedici, che ha visto anche Hayden in nona piazza, ma con 4 decimi in più rispetto al compagno italiano.

 

: 0 su 5 basata su 0 voti.
Commenta l'Articolo
Cerchi qualche altro articolo?
Torna su

Chi siamo | Redazione | Advertising | Rassegna Stampa | Statistiche | Scrivi alla Redazione | Partners | Disclaimer | Auto usate | Mappa del Sito

Tutto il materiale contenuto in Infomotori ® (Caval Editrice srl - P.IVA 03005520246) è soggetto alle leggi sul Copyright ©.

Content Caval Service Group - Founded by Ivana Gabriella Cenci and Carlo Valente

X